Chiesa e chiostro di s.Sofia

 

Terminata nel 726 da Arechi II. La costruzione presenta schemi planimetrici bizantini con tecniche costruttive medievali. Il chiostro attiguo, distrutto dal terremoto del 986, ma ricostruito nel 1119; mostra meravigliose colonne di marmo ed alabastro artisticamente scolpite. Sulla piazza antistante la chiesa sorge la fontana con un obelisco, costruita nel 1809 per volere di Calo Maurizio Talleyrand, principe di Benevento.
Di lato il campanile ricostruito a distanza dalla chiesa, poiché nel terremoto del 1688, crollando la danneggiò.